martedì 25 luglio 2017

Recensione: "Yesterday's Gone. Stagione Uno" di Sean Platt & David Wright

Buongiorno lettori!
per oggi un'altra recensione negativa. Per quest'anno avevo trovato solo libri che mi erano piaciuti e adesso è già il secondo libro in un mese che non mi piace. Cosa c'è di sbagliato in me?
──────────────────────────
Titolo: Yesterday's Gone. Prima Stagione (Yesterday's Gone, #1-2)
Autore: Sean Platt & David Wright
Editore: Fanucci
Data di pubblicazione: 23 Febbraio 2017
Pagine: 180
Prezzo: €12,90
Goodreads  |  Amazon
Trama:
È alle 02:15, in piena notte, che accade. Ma solo al risveglio l’umanità – o quel che ne resta – se ne rende conto. Il mondo è deserto, gli uomini che lo popolavano dissolti nel nulla. Familiari, amici, conoscenti, vicini di casa... sono tutti scomparsi, come non fossero mai esistiti. Non rimane che una manciata di sopravvissuti. Confusi, vagano aggrappandosi alle ultime tracce lasciate da un passato ormai cancellato: un giornalista perduto tra le vie di una New York spettrale, alla ricerca della moglie e del figlio; un serial killer improvvisamente a corto di vittime; una madre che cerca di proteggere tutto ciò che le è rimasto, la propria figlia, e pochi altri disperati condannati a quella sorte. Eppure, tra loro c’è anche chi ha sognato quel giorno per anni, un mondo disabitato come premessa di una nuova età dell’oro. Ma in quella landa desolata e sterile, qualcuno – o qualcosa – li osserva, e attende il momento propizio per entrare in scena...


RECENSIONE
Ero alla ricerca di un libro corto, da leggere in pochissimo tempo, qualcosa che stuzzicasse la mia attenzione e dalla trama e dalla cover questo sembrava i libro adatto. Purtroppo sin dall'inizio l'ho trovato molto confuso, molto impegnativo e le parecchie descrizioni molto noiose.
La prima cosa che non mi è piaciuta sono i diversi punti di vista, mi sta bene quando ce ne sono due, ma Sei mi sembrano davvero parecchio eccessivi, tanto che non facevo tempo a capire chi era uno che era già cambiato e lo avevo già scordato. In 180 pagine, 12 capitoli, circa due capitoli per ogni personaggio, alcuni mi hanno intrigata, altri un po' meno, ma il vero problema - a parer mio - sono le troppe descrizioni delle situazioni passate, i ricordi e i pensieri, davvero parecchio sproloquii.
Il libro parla di un mondo apocalittico, da un giorno all'altro sono sparite quasi tutte le persone che abitavano il mondo e anche strutture e oggetti stanno sparendo, senza lasciare traccia. Vediamo i punti di vista di sei persone differenti intente a cercare una soluzione, in cerca di risposte. L'unica cosa certa è che non sono soli nel mondo, sono rimasti in pochi, ma ci sono altre creature tra di loro non proprio benevoli che aiutano la diminuzione della popolazione umana.
Non sappiamo ancora granché di queste creature, ma un po' mi incuriosiscono, sono curiosa di saperne di più, anche se non sono sicura di voler continuare questa serie. Da una parte vorrei sapere cosa succede in seguito, ma l'ho trovato talmente noioso questo primo capitolo che sono indecisa sul da farsi. Sicuramente saprei cosa dovrei affrontare, salterei le parti noiose come ho già fatto con questo primo libro e magari verrò a conoscenza di più dettagli.
I personaggi sono curiosi, non posso dire che non sono caratterizzati, ognuno di loro è diverso dagli altri, ma in così poche pagine non mi sembra di conoscere nessuno di loro. Ho le mie preferenze, ci sono personaggi che hanno una storia più interessante di altri, ma ancora non posso giudicare nessuno.
Non c'è un motivo vero e proprio per il quale il libro non mi è piaciuto, la trama è senza dubbio originale, ci sono spunti interessanti, ma dovrebbe essere sviluppato in maniera differente. A causa dei diversi PoV il libro è rallentato e questo pesa moltissimo sul ritmo che avrebbe potuto avere un libro come questo.
Per terminare, non mi sento di non consigliarvi questa lettura, a me non è piaciuto il modo in cui è stato scritto, ma magari qualcuno di voi potrebbe pensarla diversamente. Credo darò una chance anche al secondo libro, ma non subito e non avrò grandissime aspettative.
Tempo di lettura: 4 giorni

lunedì 24 luglio 2017

OMG, that Cover! [Cover Battle, #7] Luglio

Rubrica settimanale ideata da me, pubblicata ogni lunedì, in cui vi condividerò alcune delle più belle cover internazionali trovate sul web.

Goodreads
Goodreads
Goodreads

polls

giovedì 20 luglio 2017

Recensione: "Nerve", di Jeanne Ryan

Buongiorno lettori!
oggi vi parlo di un libro che è uscito quest'anno, dopo un'attesa di un anno e mezzo. Mentre tutte le altre nazioni potevano già leggere il libro e vedere il film, in Italia abbiamo dovuto attendere fino al 2017, ma almeno è arrivato anche il nostro momento. Oltre la recensione del libro vi lascio anche un piccolo pensiero sul film, che ho avuto la possibilità di guardare quasi appena terminate le pagine.
──────────────────────────
Titolo: Nerve
Autore: Jeanne Ryan
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 01 Giugno 2017
Pagine: 247
Prezzo: €10,00
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Quando Vee viene selezionata come concorrente per il gioco in diretta online Nerve, scopre che il gioco la conosce. Gli organizzatori l’hanno attratta e convinta a partecipare con premi allettanti e con la promessa di fare coppia con il ragazzo perfetto, il brillante e sensuale Ian. In un primo momento Nerve si rivela incredibilmente divertente: i fan di Vee e Ian tifano per loro e li spingono ad alzare la posta con imprese sempre più rischiose. Ma il gioco ha una svolta poco chiara quando i partecipanti vengono indirizzati verso una località segreta con altri cinque giocatori per il round del Grand Prize. Improvvisamente stanno giocando il tutto per tutto e in palio c’è la loro vita. Fino a che punto il sangue freddo di Vee la sosterrà per andare avanti?


RECENSIONE
Era oltre un anno che attendevo questo romanzo e come l'ho trovato al SalTo non sono riuscita a resistergli. Purtroppo ho atteso un po' per iniziarlo a leggere, ma volevo avere il film a portata di mano per visualizzarlo in seguito.
Il libro si legge velocemente, pagina dopo pagina non vedevo l'ora di scoprire quali sfide avrebbe dovuto accettare la protagonista, ero curiosa per quanto riguarda il rapporto tra i due giocatori e ogni tipo di interazione di Vee. La lettura prosegue senza intoppi, non ho trovato parti noiose che mi han fatta pentire di iniziare questa lettura, è interessante e originale e pieno zeppo di colpi di scena e suspence che sono i protagonisti indiscussi di questo romanzo.
La storia narra di Vee, una ragazza non molto popolare e che non gode nemmeno della fiducia dei genitori. Durante uno spettacolo teatrale il ragazzo che le piace le ha chiesto perché non partecipasse a questo nuovo gioco 'Nerve', dove bisogna superare delle sfide per vincere succosissimi premi. Non ci aveva mai pensato, ma per farsi notare decide di accettare la sfida e la sera stessa finisce sul web con non poche visualizzazioni. Non avrebbe mai pensato di continuare dopo la prima sfida, ma i premi che le vengono proposti sono talmente desiderabili che non riesce a smettere. Non solo i premi sono qualcosa di ineguagliabile, ma anche la compagnia non è assolutamente male: conosce Ian, un ragazzo molto interessante, bello e divertente, e a Vee piace la sua compagnia, molto anche. Dopo qualche sfida i due ragazzi si ritrovano alla sfida finale, dove ci sono i premi più grossi in palio, ma la natura pericolosa delle azioni che devono svolgere le fa mettere in dubbio di voler continuare questo gioco, a rischio di far perdere a tutti i partecipanti la possibilità di una vittoria.
Diciamo che le sfide a cui si deve sottoporre non sono delle più originali, ma sono parecchio divertenti: ad esempio doveva andare in un gruppo di puristi e vergini e chiedere a 20 persone se avevano un preservativo. Certo, non fa ridere detta così, ma nel contesto ho riso davvero moltissimo. Le sfide hanno quasi tutte una natura di fondo sessuale, niente di eccessivamente pericoloso, ma non sono comunque situazioni che generalmente ti trovi ad affrontare.
Ci sono alcune cose che mi hanno fatta storcere il naso. La maggior parte del libro racconta dell'ultima grande sfida, per cui ci troviamo davanti a 5 nuovi individui, che purtroppo ho trovato poco caratterizzati, avrei voluto sapere più cose su di loro e sulle precedenti sfide che hanno passato, avrei allungato un po' il libro per farceli conoscere e apprezzare meglio. Un'altra cosa che mi ha poco convinta è la relazione che si è instaurata tra Vee e Ian, la vicenda del libro si svolge in un paio di giorni per cui la loro relazione intima mi è sembrata un po' troppo forzata.
Per quanto riguarda il finale del libro è decisamente troppo aperto, lascia intendere che c'è ancora parecchio da raccontare - e in effetti è così - ma non so quante speranze abbiamo di vedere un seguito, anche se la cosa non mi dispiacerebbe affatto. Ho trovato questo libro adatto per la stagione estiva, è uno di quei libri che leggi senza avere troppe pretese, solo per il gusto di avere un po' di compagnia, di staccare la mente per qualche ora. Ve lo consiglio se siete alla ricerca di un libro leggero e piacevole, che vi faccia sorridere e dimenticare tutti i vostri problemi fino alla fine delle pagine.
──────────────────────────
Piccola parentesi per quanto riguarda tra trasposizione cinematografica. Il film è totalmente differente dal libro, le sfide sono molto più pericolose e secondo me si è perso il lato 'divertente' che ho apprezzato tanto nel libro. Gli attori scelti li ho trovati azzeccati alla fine, anche se non sono state rispettate le descrizioni scelte da Jeanne nel libro. Mi è piaciuto, ma sarebbe potuto essere uno spin-off e non proprio tratto dal libro viste le molteplici differenze. Libro o Film? Per me è semplice, decisamente Libro, più divertente e frizzante!
Tempo di lettura: 3 giorni