venerdì 24 febbraio 2017

Review Tour 'Forever. Solamente Io e Te' di Amy Engel

Buongiorno lettori!
ieri è uscito un libro che attendevo da molto tempo, il precedente mi è piaciuto tantissimo ed ero ansiosa di sapere cos'aveva in serbo per noi Amy Engel. Oggi troverete diverse recensioni online e sono curiosa quanto voi di sapere cosa ne pensano le mie colleghe blogger! Per quanto mi riguarda il libro è stato bello, l'ho letto tutto d'un fiato, però avrei voluto trovarci un pizzico in più che lo rendesse diverso ed originale da molti altri. Leggete la recensione per saperne di più (:
──────────────────────────
Titolo: Forever. Solamente Io e Te (The Book of Ivy, #2)
Autore: Amy Engel
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione: 23 Febbraio 2017
Pagine: 288
Prezzo: €9,90
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Sono ancora viva. A malapena. Il mio nome è Ivy Westfall. Ho sedici anni e sono una traditrice. Tre mesi fa, sono stata costretta a sposare il figlio del Presidente, Bishop Lattimer – come è stabilito che facciano tutte le figlie del clan perdente nella guerra che sono cedute in matrimonio ai figli dei vincitori. Ma io ero diversa. Io avevo una missione segreta da portare a termine: uccidere Bishop. Invece, mi sono innamorata di lui. Ora sono una reietta, abbandonata al mio destino e devo sopravvivere nella ferocia brutale delle terre al di fuori della civiltà. Eppure, anche qui, c’è speranza. C’è vita oltre la recinzione. Ma non posso correre più veloce del mio passato. E ogni giorno il mio cuore si chiede se riuscirà mai a battere di nuovo come un tempo…


RECENSIONE
La fine del primo libro mi ha tormentata per diverso tempo, ho atteso con ansia il seguito e mi sono subito immersa nelle sue pagine. Sin dal momento in cui Ivy ha messo piede fuori dalla recinzione ho iniziato a fare mille supposizioni su ciò che sarebbe potuto accadere, ma nulla di ciò che mi aspettavo è accaduto.
Devo ammettere che dopo la positivissima impressione che mi aveva fatto il primo libro avevo aspettative altissime per questo seguito, anche se non sapevo minimamente dove sarebbe andato a parare. Rileggendo le mie impressioni sul primo capitolo mi sono resa conto che tante cose che avrei voluto trovare in quest'avventura, non le ho trovate. Volevo maggiori informazioni sul perché e come si è svolta la guerra che ha annientato quasi tutto il mondo, distruggendo città e decimando la popolazione, invece non ho trovato il minimo dettaglio su questo. A pensarci a lettura terminata mi sento un po' delusa, ma ugualmente il libro si è fatto apprezzare, nonostante questa mancanza.
Alcuni dei personaggi li abbiamo già incontrati, ma sono diversi rispetto a prima. Ivy è cambiata dopo essere stata espulsa da Westfall, inizialmente è arrabbiata e demoralizzata, ma l'istinto di sopravvivenza è troppo forte per abbatterla e cerca in ogni modo di superare giorno dopo giorno come meglio riesce. Fortunatamente trova presto altre persone che l'aiutano a costruirsi un possibile futuro, ma ugualmente non riesce a tornare l'Ivy di un tempo: ci sono troppe cose che le frullano in mente, pensieri che la rattristano e la portano a provare rancore per Bishop, nonostante sia stata sempre e solo lei a rovinare le cose. Tra le new entries troviamo Caleb e Ash che in un primo impatto credevo non sarebbero mai stati suoi alleati, invece l'hanno presa come fosse parte della famiglia e han condiviso con lei casa e cibo senza aspettarsi nulla in cambio e soprattutto sono arrivati a rischiare la propria vita per lei, entrando così nella mie grazie. Ovviamente incontriamo di nuovo il caro e vecchio Bishop che si riafferma essere il ragazzo dei miei sogni: è premuroso e non porta rancore per nulla, è in grado di ponderare ogni scelta dandogli il giusto peso, è un ragazzo che sa' amare ed è pronto a tutto per la persona che ama, anche a voltare le spalle alla sua famiglia.
Come è successo nel primo libro della serie, la storia è partita in modo lento, non adrenalinico come mi sarei aspettata, ma non ci mette molto a prenderti e trascinarti fuori dalla recinzione di Westfall! Non avevo dubbi sul fatto che il libro mi sarebbe piaciuto, ma ci sono alcune cose che non mi sono piaciute totalmente, come il comportamento di Ivy per una buona metà della storia, mi ha dato sui nervi e l'ho trovata ingiusta nei confronti di Bishop.
Altra cosa che non mi ha convinta a pieno è stata la risoluzione dei conflitti a Westfall che ci sono venuti esposti all'interno del primo capitolo. Da un libro paragonato ad Hunger Games, mi aspettavo qualcosa di epico, con almeno la metà del libro incentrato su questo, invece viene risolto in appena un quarto di libro e nemmeno in maniera tanto clamorosa.
Per concludere, il libro mi è piaciuto, l'ho letto in pochissimo tempo e con tanto entusiasmo, però mancava quel tocco per renderlo memorabile. Mi aspettavo tanto, ma ho trovato meno di quello che volevo, ciononostante rimane una duologia che vi consiglio, ha da dare molte cose.
Tempo di lettura: 1 giorno

mercoledì 22 febbraio 2017

W..W..W..Wednesday! #08

Rubrica ormai famosissima che sicuramente già conoscerete, creata dal blog Should be reading, in cui ogni settimana, al mercoledì, vi informerò sulle mie letture in corso, su quelle appena terminate e su quello che penso leggerò una volta finiti i libri in corso.

Buongiorno lettori!
è arrivato il giorno tanto odiato per me, a partire da oggi lavorerò un sacco e non sono pronta psicologicamente! Ciò che mi rincuora è che mi arriverà uno stipendio più alto del solito e potrò comprarmi tantissime candele - ebbene sì, è nata una nuova passione! Come se libri e funko non fossero abbastanza insieme!!
Per partecipare basta rispondere a queste tre domande:
*What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
*What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito di leggere?)
*What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

────────────────────────────────────────────────────
What are you currently reading? What did you recently finish reading? What do you think you’ll read next?
─────────────
─────────────
─────────────
Sto ancora leggendo Golden Son, l'ho messo un paio di giorni in pausa per leggere l'altro libro, ma nonostante la lettura mi stia piacendo, vado un po' a rilento. Ho terminato di leggere Forever. Solamente io e te e troverete la mia recensione tra due giorni, quindi state pronti! Credo continuerò con la serie di Amelia Drake, con il Libro Terzo; se mai riesco a trovare un momento libero ho bisogno di una lettura molto easy!

E voi cosa state leggendo di bello?** Raccontatemi le vostre letture (:

martedì 21 febbraio 2017

Recensione: 'The Academy. Libro Primo' di Amelia Drake

Buongiorno lettori!
oggi vi parlo dell'ennesimo libro che ho preso d'impulso dalla mia libreria. Volevo una lettura veloce, qualcosa che mi tenesse incollata alle pagine dall'inizio alla fine e ho trovato il libro perfetto. Il primo volume di The Academy si è rivelato essere esattamente ciò che cercavo e adesso sono curiosa di leggere i libri successivi (:
──────────────────────────
Titolo: Libro Primo (The Academy, #1)
Autore: Amelia Drake
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 07 Maggio 2015
Pagine: 300
Prezzo: €15,00
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Twelve ha dodici anni e non è mai uscita dall'orfanotrofio Moser, alla periferia della grande città di Danubia. Non sa chi siano i suoi genitori e non ha nemmeno un nome: solo un numero, Twelve, appunto, perché è stata la dodicesima trovatella del suo anno. A Danubia ci sono diciotto Accademie: quella dei Musicanti e quella degli Alchimisti, quella degli Scribi e quella dei Servitori... Ed è proprio questo il sogno di Twelve: frequentare l'Accademia di Servizio e diventare una cameriera, magari una hostess in divisa impeccabile in una delle ville della città. Dopo uno strano esame di ammissione, per Twelve viene finalmente il momento di lasciare l'orfanotrofio e realizzare il suo sogno. Ma la carrozza su cui sta viaggiando finisce nel fiume per un'esplosione: un complotto porta Twelve in un'Accademia ben diversa, che sui registri della città non compare. La Diciannovesima. Nella grande città di Danubia, in un'isola abbandonata, si nasconde infatti una scuola proibita, di cui nessuno conosce l'esistenza. E lei è stata scelta per farne parte.


RECENSIONE
Se cercate una storia leggera, un semplice passatempo, una trama che ti faccia tornare bambini è il libro che fa per voi. Si tratta dell'avventura di Twelve, una bambina di dodici anni che ha passato la sua intera vita all'interno di un orfanotrofio e adesso ha raggiunto l'età per poter frequentare un'Accademia. Dopo aver fatto un test e aver sostenuto un colloquio con il direttore dell'Accademia dei Servizi, Twelve è al settimo cielo quando scopre di essere stata ammessa. Ciò cambia quando la carovana su cui viaggiava con altri ragazzi si trova su un ponte che è stato fatto saltare in aria e si sono ritrovati nel fiume che attraversa la città. Vengono salvati da persone che li portano nella loro Accademia, ma non è quella in cui aveva aspirato da sempre Twelve, bensì la diciannovesima e segretissima Accademia, ovvero quella dei Ladri. La ragazzina non è affatto contenta di questa condizione, e cercherà in ogni modo di fuggire, ma scoprirà che non è semplice quanto pensava.
La parte che più ha catturato il mio interesse è stata la grande quantità di Accademie, vorrei tanto che venissero approfondite maggiormente nei prossimi volumi, ma sono rimasta affascinata dalla famigerata Accademia dei Ladri. L'ambientazione è stata creata alla perfezione, ci sono dettagli che solitamente vengono tralasciati, ogni stanza e ogni corridoio sono avvolti da un aria misteriosa; ogni dettaglio è stato creato con maestria, sicuramente l'autrice ha una fantasia formidabile!
Ho apprezzato tanto anche i personaggi: questi ragazzini sfortunati possono trovare il loro ruolo nel mondo, possono finalmente diventare qualcuno e non solo dei bambini lasciati sulla soglia di una porta. Certamente la protagonista è quella che conosciamo meglio, ma anche altri suoi compagni di Accademia sono degni di nota, in particolar modo Ninon, Lupo e Sputo. Ognuno di loro ha una propria personalità, e soprattutto hanno una storia da raccontare che non sempre è una delle più felici.
Per terminare credo che con questo primo libro Amelia Drake abbia gettato le basi per un'avventura destinata ad un pubblico di più giovani, ma che apprezzeranno anche le persone un po' più grandicelle. Grazie alla narrazione fluida e al ritmo incalzante rimarrete incollati alle pagine dell'inizio alla fine e sarete ansiosi di iniziare il volume successivo.
Tempo di lettura: 1 giorno