martedì 2 giugno 2015

Recensione: 'Ragazze che Scompaiono' di Lauren Oliver

Buongiorno lettori!
Molti di voi hanno detto che avrebbero aspettato la mia recensione di questo libro per farsi un'idea, ed eccomi qui!
Ero molto curiosa a proposito di questo libro, sin dall'uscita negli States, da una parte per la fama dell'autrice e dall'altra per la trama molto misteriosa. Per questo avevo aspettative altine anche se avevo deciso di leggere questo libro senza prima leggere recensioni e ad essere sincera non ho le idee ben chiare a proposito di questa storia, ma vediamo un po'!
──────────────────────────
Titolo: Ragazze che Scompaiono
Autore: Lauren Oliver
Editore: Safarà Editore
Data di pubblicazione: 14 Maggio 2015
Pagine: 375
Prezzo: €18,00
Goodreads  |  inMondadori
Trama:
Dara e Nick erano inseparabili prima che un terribile incidente lasciasse il bellissimo viso di Dara sfigurato, allontanando irrimediabilmente le due sorelle. Quando Dara scompare il giorno del suo compleanno, Nick pensa che la sorella si stia prendendo gioco di tutti per vendicarsi di un destino insostenibile e crudele. Ma quando anche un’altra bambina di soli nove anni, Madeline Snow, svanisce nel nulla, Nick si convince sempre di più che le due sparizioni siano collegate; e quanto più Nick scopre della sua enigmatica sorella e della doppia vita che conduceva prima dell’incidente, meno è sicura di voler conoscere la verità. Tuttavia oramai la posta in gioco si fa sempre più alta, mentre gli eventi la spingono verso un passato perduto e un futuro impossibile, animati dalla volontà di svelare il legame apparentemente insondabile tra le due ragazze che scompaiono. In questo romanzo acuto e coinvolgente Lauren Oliver crea un mondo di intrighi, perdite e sospetti mentre due sorelle cercano di trovare il doppio filo che lega indissolubilmente le loro stesse vite.


RECENSIONE
<<Dopo tutto, questa è la vita: piena di buche e grovigli e punti nei quali bloccarsi. Scomoda e irritante. Un regalo che non avevi mai chiesto, mai voluto e mai scelto. Un regalo che dovrai indossare con eccitazione, giorno dopo giorno, anche quando preferiresti startene nel tuo letto a far nulla. La verità è questa: non servono particolari requisiti per quasi-morire, e nemmeno per quasi-vivere>>
Ragazze che scompaiono è il primo libro della Oliver di questo genere che leggo. Avevo letto il primo libro della sua serie Distopica e mi era piaciuto moltissimo il suo modo di scrivere.
Questo libro ha come protagoniste indiscusse una copia di sorelle che a seguito di un incidente in auto hanno perso il legame forte che le legava da tutta una vita. La sorella maggiore Nick - Nicole - è stata via per qualche tempo a seguito dell’incidente e ha perso ogni contatto con la sorella minore Dara. Nicole è la figlia che ogni genitore vorrebbe avere: una ragazza educata, ubbidiente, un’ottima studentessa e soprattutto non li ha mai fatti preoccupare; infatti tutte le preoccupazioni dei genitori andavano a Dara, la sorellina minore sempre in giro a fare festa tra alcolici, droghe e ragazzi. Al ritorno di Nick a casa, Dara non si fa vedere, ma lei la capisce, pensa che sia tutta colpa sua per quanto riguarda l’incidente. Dara da quel giorno ha perso la sua popolarità, la sua bellezza, non esce più di casa, per questo pensa che Nick le ha distrutto la vita. Nicole dal canto suo si sente in colpa dell’accaduto, alla fine c’era lei al volante, ma è determinata a ricongiungersi con la sorella, a fare in modo che le venga perdonato l’incidente.
Parallelamente alla storia delle due sorelle Warren, c’è la notizia della scomparsa di una bimba di 9 anni, Madeline Snow, apparentemente rapita da un’auto lasciata in un parcheggio. La cittadina si mobilita per la ricerca della bambina, ma nessuna traccia viene trovata, niente si smuove finché Dara non scompare. Nicole preoccupata per la sorella e convinta che la storia sia collegata alla scomparsa di Madeline, inizia ad indagare.
Ad essere sincera dalle prime pagine del libro non si capisce dove vuole andare a parare la Oliver. Si concentra sulla descrizione del legame che c’è e che c’era delle sorelle Warren. Ci vengono descritti per filo e per segno tutti i sentimenti e i pensieri di Nick e Dara e a volte mi ha un po’ infastidita. Mi piace quando mi vengono descritte le cose in modo dettagliato, ma questa volta mi è sembrato fin troppo. Per i due terzi del libro non succede granché, la trama rimane ferma al punto che Madeline è scomparsa e che Nicole vuole riallacciare i rapporti con Dara. Nell’ultimo quarto di libro la storia inizia a prendere forma e i misteri iniziare a trovare delle risposte. L’ultima parte del libro mi ha tenuta incollata alle pagine, ma l’eccessiva descrizione della prima parte del libro mi ha portata a non apprezzare a pieno la storia.
Ho apprezzato molto il modo in cui è diviso e com’è strutturato il libro. Il libro si muove su due linee temporali diverse: il Prima, che ripercorre gli eventi avvenuti prima dell'incidente stradale; e il Dopo che ci permette di conoscere dal punto di vista delle due protagoniste il modo in cui affrontano l’accaduto e tutto ciò che sta accadendo nel presente. Alternato alla storia ci sono degli articoli di giornale, degli articoli web che riportano le notizie sulla sparizione di Madeline e anche vari commenti rilasciati sul post; sono anche presenti delle pagine di Diario di Dara, scritte prima dell’incidente. La parte mistery del libro si svela poco alla volta, un particolare per ogni capitolo: in questo modo il lettore ne è affascinato e incuriosito, spinto dalla voglia di sapere cosa succede continua a leggere e si ritrova davanti a sé una quantità di indizi che però non gli permette di svelare il tutto davvero, finché l’autrice non ce lo svela esplicitamente. Non manca certo la parte Romance, infatti a fare da sottofondo a tutta la storia c’è una storiella con Parker, migliore amico di Nick, finché non si ritrova ad uscire con la sorella Dara. I due ex migliori amici cercheranno di riallacciare i rapporti, ma uno dei due capirà di provare qualcosa di diverso all’amicizia per l’altro.
Per concludere è senza dubbio un libro molto particolare, che tratta di argomenti reali, parla di una storia che potrebbe succedere ogni giorno e te ne parla in modo diretto e sincero. Nonostante l’inizio lento e troppo lungo, la l’ultimo terzo del libro - riguardante la parte Mistery - è molto ben costruito e tutto si collega perfettamente, ciononostante non mi ha convinta appieno il fatto che il clou della storia venisse svolto in 120 pagine, sulle 375.
Tempo di lettura: 4 giorni

Chi di voi ha letto questo libro? Vi è piaciuto? Se vi è piaciuto sono curiosa di sapere i vostri pareri!

11 commenti:

  1. La Oliver è una delle mie autrici preferite, secondo me scrive divinamente. A quanto pare però non tutti sono rimasti soddisfatti di questo libro perché procede molto lentamente. Io in realtà voglio leggerlo soltanto per gustarmi la scrittura della Oliver, ma ho paura di farlo perché rischio di rivinare il mio parere su quest'autrice :-/

    RispondiElimina
  2. Sin da quando ho letto la trama di questo libro sono stata indecisa se aggiungerlo alla wishlist oppure no. Il fatto che sia stato scritto da Lauren Oliver gioca decisamente a suo favore, ma non so perché il concetto generale non mi attrae :/

    RispondiElimina
  3. Ho letto non troppe recensioni entusiaste su questo volume. Tanto atteso e poi con varie delusioni in merito. Un po mi dispiace, come dici la Oliver ha un buono stile ma io i libri troppo descrittivi mi stanno dove non batte il sole xD

    RispondiElimina
  4. Della Oliver ho letto solo Delirium che mi è piaciuto, ma fino ad un certo punto.. non mi ha convinta in pieno. Questo libro però mi intriga un bel po', complice quella bellissima cover italiana (per una volta meglio dell'originale) *_*

    RispondiElimina
  5. Non so.. sono molto indecisa su questo libro.. la prima parte così lenta mi frena molto perché so che non ho molta pazienza :)

    RispondiElimina
  6. Ho amato la Olivier, ma questo libro mi ha convinto poco... Sono molto indecisa e la tua recensione ha aumentato i dubbi :p

    RispondiElimina
  7. Il libro mi ispira parecchio e spero di leggerlo presto, perché sono curiosa, ma penso che, curiosità a parte, ci andrò con i piedi di piombo perché con la Oliver non ho avuto un primo incontro molto positivo (ho letto Delirium, ma non mi era piaciuto per niente) e alcune cose nella tua recensione mi hanno fatto un po' storcere il naso, quindi spero comunque di leggerlo, ma con delle aspettative più basse :)

    RispondiElimina
  8. Ho visto questo libro per la prima volta in libreria stasera, sono stata attirata subito dalla copertina *-* e anche la trama mi ha convinta, nonostante abbia letto alcune recensioni non particolarmente positive, sono decisa a prenderlo visto che mi è stato consigliato da una mia amica, speriamo bene :)

    RispondiElimina
  9. A me incuriosiva questo libro! Mi piacerebbe leggerlo!! :3

    RispondiElimina
  10. Ho letto questo libro un pò di tempo fa e devo dire che non mi ha conquistata del tutto. L'ho trovato troppo lento in alcuni punti e troppe, davvero troppe descrizioni che io evito come la peste. Ho saltato anche alcune pagine... Insomma le tre stelline date nella recensione sono giustissime!

    RispondiElimina
  11. Conosco il libro ma non l'ho ancora letto per via delle recensioni non proprio positive. Sono ancora indecisa se leggerlo o meno.

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*