martedì 7 marzo 2017

Recensione: 'Golden Son. Il Segreto di Darrow' di Pierce Brown

Buongiorno lettori!
torno finalmente con una nuova recensione. Il libro in questione è stato dura finirlo, ci ho impiegato parecchi giorni, soprattutto a causa lavoro, tornavo a casa ed ero stravolta e non trovavo le forze per leggere più di qualche pagina a sera. Come il precedente capitolo mi è piaciuto moltissimo, ha avuto degli alti e dei bassi, ma non vedo l'ora di poter leggere il capitolo successivo.
──────────────────────────
Titolo: Golden Son. Il Segreto di Darrow (Red Rising, #2)
Autore: Pierce Brown
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 14 Febbraio 2017
Pagine: 456
Prezzo: €19,90
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Come la sua gente, i Rossi, Darrow è stato un minatore costretto a scavare nelle profondità del pianeta Marte a temperature intollerabili. Per dare una nuova terra alle future generazioni, credeva lui. Ma la Società che serviva l'ha tradito, nella maniera più crudele. Gli ha portato via la sua innamorata, Eo, e si è rivelata per quello che è, una casta di privilegiati che vivono di bugie e sopraffazioni. La decisione più difficile e pericolosa è ora alla sua portata: infiltrarsi tra gli Oro e diventare uno di loro, per riscattare il sacrificio di Eo e dei suoi, per portare il proprio popolo alla liberazione. "Golden Son" è il secondo volume della saga.


RECENSIONE
Non vi dirò che è stata una lettura semplice, né tanto meno che sia una storia perfetta, ma vi dico che arrivata al termine della storia mi ha lasciato una bellissima sensazione. Ricordavo il primo libro a grandi linee, non ricordavo esattamente come era terminato, ma mi sono subito sentita pronta a riaccogliere Darrow nella mia vita.
Non inizia nel punto in cui era terminato il precedente, ci sono mesi tra un libro e l'altro per questo mi sono sentita subito un po' fuori luogo, un po' all'oscuro di tutto ciò che è accaduto in quel frattempo, ma un po' per volta ha iniziato ad ingranare e a rendermi partecipe di ciò che stava accadendo. Ammetto che ci ho messo molto per riprendere familiarità con tutti i termini e tutti i personaggi - e ad essere sincera ancora adesso faccio confusione, sono talmente tanti! - ma alla fine sono soddisfatta al cento per cento.
Per quanto riguarda la trama non voglio svelarvi assolutamente nulla, vi dico solo che questa volta abbiamo davanti agli occhi un Darrow che è decisamente cresciuto, che ha fatto i conti con se' stesso e ha accettato la sua nuova condizione di Oro e porta avanti la sua crociata come se non ci fosse un domani. Sono rimasta sorpresa dal cambiamento, l'ho trovato evidente e credo che alla fine quella è davvero la sua personalità, non era affatto un Rosso, bensì un guerriero pronto a portare avanti una guerra più grande di lui, per il bene dell'umanità intera.
Come vi ho accennato sopra ho trovato i personaggi troppo numerosi, non sono riuscita a fare chiarezza su tutti quanti, i nomi li trovavo tutti abbastanza simili e ho continuato a fare confusione tra un personaggio e l'altro, tanto che a volte dovevo tornare indietro e capivo che si parlava di tutt'altra persona rispetto a quello che pensavo. Sono arrivata alla conclusione che per leggere questa serie bisogna metterci parecchia attenzione, non è una di quelle letture che scorrono veloci, ma è una di quelle che se non ci mettiamo attenzione perdiamo il filo del discorso e una sola parola può fare la differenza.
Nonostante abbia trovato l'inizio della storia abbastanza noioso - e questo mio pensiero si è prorogato fino a metà del libro circa - Pierce Brown è riuscito ad entrarmi nella mente, mi sono ritrovata sul punto di non voler smettere di leggere talmente mi sentivo coinvolta e parte della storia stessa. In questo libro ho trovato ogni elemento possibile: amicizia e odio, complicità e tradimento, azione, amore, fratellanza, tristezza e ogni altro possibile elemento che vorreste trovare in un libro.
Il finale mi ha lasciata esterrefatta. Se alla penultima pagina avevo sonno e non vedevo l'ora di potermi addormentare, all'ultima pagina mi sono ritrovata più sveglia che mai. Non avrei mai pensato che la storia finisse in quel modo, ma mi sono sentita appagata al cento per cento, non avrei sperato in altro di meglio.
Per concludere, sono convinta che il terzo capitolo di questa serie sarà qualcosa di memorabile, qualcosa che ricorderemo per sempre. Non mi aspetto un libro perfetto, ormai ho capito che in questa serie si alternano momenti noiosi con momenti brillanti che ci rapiscono momentaneamente, ma mi aspetto una guerra epica, dove la parola 'amicizia' farà una grandissima parte.

Nessun commento:

Posta un commento

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*