giovedì 14 settembre 2017

Recensione 'Shatter Me', 'Unravel Me' e 'Ignite Me' di Tahereh Mafi

Buongiorno lettori!
E' da moltissimo tempo che volevo iniziare questa serie, e con l'uscita del terzo libro non avevo più alcuna scusa, soprattutto con l'annuncio che ci saranno altri tre libri in questa serie. Ho letto talmente tante recensioni bellissime che le mie aspettative sono schizzate alle stelle, ed ero spaventata da questa cosa, non volevo rimanere in qualche modo delusa. Certamente non mi sarei mai aspettata che sarei finita per leggere tutta la serie senza interruzioni, un volume dopo l'altro sempre con la curiosità di sapere cosa sarebbe successo nei volumi successivi.
──────────────────────────
Titolo: Shatter Me | Unravel Me | Ignite Me
Autore: Tahereh Mafi
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 2012 | 2016 | 2017
Pagine: 365 | 540 | 469
Prezzo: €16 | €17,50 | €17,50
Goodreads  |  Amazon
Trama:
264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Scappare è impensabile, finché nella cella di Juliette entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Il loro incontro è la scintilla che accende una speranza, la chiave che potrebbe aprire mille porte. Perché la vita li chiama, oltre i muri della prigione.


RECENSIONE
Per quanto mi riguarda il primo libro di questa trilogia non è altro che l'introduzione ad una storia fantastica che inizia nel secondo libro. Per circa metà di Shatter Me non capivo cosa mi sarei trovata davanti, non capivo dove potesse andare a parare, ma piano piano la storia ha iniziato a dipingersi davanti ai miei occhi. Una storia ricca di personalità e davvero molto coinvolgente, i sentimenti che questi libri sono riusciti a trasmettermi sono stati tanti e molto intensi. Il secondo libro l'ho trovato migliore rispetto al primo, ma il migliore è stato senza ombra di dubbio il terzo libro che mi ha sorpresa dall'inizio alla fine, dovevo assolutamente leggere e leggere finché non mi sono ritrovata all'ultima pagina col cuore spezzato, ma allo stesso tempo pieno di gioia.
I personaggi nel corso dei tre libri hanno subito un cambiamento incredibile: prima tra tutti Juliette, all'inizio una ragazza spaventata dalla sua persona, una ragazza che non sa quasi più niente del mondo in cui si trova, una ragazza che si trova in numerose situazioni per la prima volta e ne è estasiata, inizia a provare dei sentimenti oltre il rimorso per la prima volta in vita sua, e sembra la ragazza più felice del mondo nonostante debba scappare e nascondersi e convivere con la paura di uccidere qualcuno per sbaglio nuovamente. Nel corso dei libri Juliette prende coscienza di se stessa, inizia a capire come dominare e comandare il suo potere e inizia a capire come può rendersi utile per la causa. Ha i suoi momenti di confusione, frustrazione e sconforto, soprattutto per questioni di cuore, ma poi tutto sembra andare nella direzione giusta. Un altro persaggio che ha un ruolo fondamentale nella storia è Adam, il primo amore di Juliette, la prima persona che ha dimostrato di vedere oltre il suo potere, e di capire che genere di persona sia. La prima persona che ha cercato di aiutarla a lasciarsi alle spalle tutto quanto di brutto è accaduto in vita sua. Adam ha una personalità fantastica, è premuroso e altruista, tutto quello che fa lo fa per il suo fratellino, per cercare di dare una parvenza di normalità alla sua vita, cercando di tenerlo al sicuro e dargli tutto quello di cui ha bisogno di per sopravvivere. Andando avanti con i libri Adam si ritroverà a combattere contro la sua personalità, sarà confuso sui sentimenti e non mancheranno i momenti in cui è furioso per le situazioni che gli si pareranno davanti. Il personaggio più simpatico che incontriamo è senza dubbio Kenji, anche lui ha molto a cuore la situazione in cui si trova adesso il mondo, e sopratutto le persone che possiedono dei doni speciali, infatti lui è proprio uno di questi! Ha una personalità spiccata e divertente, sempre pronto a fare dell'ironia su tutto quanto, ma in grado di essere la persona seria nei momenti opportuni. Si è rivelato l'amico migliore che Juliette potesse trovare, il personaggio migliore senza ombra di dubbio. Infine c'è il ragazzo misterioso che ha subito un'evoluzione drastica tra il primo e il terzo libro: Warner. All'inizio si è fatto vedere come il nemico dei protagonisti, il comandante supremo del settore che aveva in mente sono la guerra, che dava a vedere di voler usare Juliette come un'arma per il paese. Ciò che verrà alla luce solo dopo è che lui è una persona sensibile, è una persona spontanea e pieno di amore da dare, aspetta solo la persona giusta in grado di riceverlo. Questo personaggio mi ha davvero sorpresa, è l'unico contornato da una luce misteriosa, l'unico che nasconde parecchi segreti, l'unica persona che non vedevo l'ora si svelasse un po' per volta. Sono arrivata alla conclusione che sono dipendente da questo personaggio, l'ho adorato, è il miglior personaggio che abbia mai incontrato in un libro!
Il mondo in cui ci ritroviamo è un mondo diversissimo da quello che conosciamo, è governato dalla Restaurazione, un governo che ha promesso tante cose ai cittadini, ma non è in grado e non ha intenzione di mantenere la parole. I cittadini sono divisi in settori, vivono in vecchi container riabilitati come abitazione, devono lavorare per avere una miseria di cibo in grado di sostentare a malapena la propria famiglia, non hanno più libertà, sembrano quasi degli automi che hanno troppa paura per ribellarsi. Questo fino a quando non scoprono che esiste una città sotterranea segreta abitata da ribelli che cercano di riappropriarsi del paese, cos'hanno dalla loro parte queste persone? Beh i loro doni, ognuno di loro possiede un potere oppure un'abilità e insieme potrebbero davvero fare la differenza per il mondo.
Lo stile con cui è stata scritta la serie è davvero originale, inizialmente mi sono sentita spaesata, ma poi è stato come se avessi trovato casa mia. Ogni capitolo mi esprimeva solo tanta curiosità e emozioni a mille. Ogni volta che arrivavo alla fine di un libro avevo l'impulso di precipitarmi subito nelle pagine del libro successivo, non potevo attendere più di qualche minuto, avevo sete di sapere e continuare a sbirciare nella vita di Juliette. Sono davvero contentissima che la Mafi abbia deciso di continuare questa serie perché la storia pare proprio iniziare con il finale di Ignite Me. Non vedo l'ora di poter leggere il quarto, e spero vivamente che la Rizzoli abbia intenzione di continuare a portare da noi queste meraviglie.

7 commenti:

  1. Li ho letti anni fa in lingua, e li ho amati alla follia.
    La Mafi è una garanzia!

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che ti sia piaciuta questa serie!
    Concordo pienamente con tutto quello che hai scritto, in particolar modo per quanto riguarda i personaggi. Il loro sviluppo e la loro maturazione sono secondo me il punto di forza di questi romanzi, che infatti migliorano sempre di più procedendo con la lettura!

    RispondiElimina
  3. Io ho letto il primo libro anni fa, ma non mi era proprio piaciuto, per cui l'ho abbandonata. Un giorno ci riproverò :D

    RispondiElimina
  4. Ho letto il primo libro un sacco di tempo fa...e sì...mi era piaciuto...ma poi non ho continuato la serie. Poi un giorno mi è capitato tra le mani il secondo ed è stato amore puro. Serie finita in un soffio!

    RispondiElimina
  5. Mi sono appena iscritta al tuo blog! E' bellissimo e spero di arrivare al tuo stesso traguardo. Se ti va di passare dal mio blog mi farebbe solo che piacere: https://lettricedisogni.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Contentissima che ti sia piaciuta questa serie! <3 è una delle mie preferite in assoluto e ci sono affezionatissima. Non vedo l'ora che esca il primo della serie successiva. Chissà come sarà la cover :D

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*