giovedì 1 febbraio 2018

Recensione: 'Paper Heir' di Erin Watt

Titolo: Paper Heir (The Royals, #4)
Autore: Erin Watt
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 30 Gennaio 2018
Pagine: 360
Prezzo: €17,90
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Easton Royal ha tutto: soldi, macchine, ragazze e un cognome che gli permette di ottenere sempre ciò che vuole. Eppure il passato gli ha lasciato parecchie cicatrici e il suo presente è più incasinato di sempre. Gli eccessi sembrano non bastargli mai ed Easton è costantemente alla ricerca di una nuova sfida da affrontare. Forse è per questo che è così attratto da Hartley Wright.
Hartley piomba nella vita di Easton in un pomeriggio come tanti, a scuola. È molto diversa dalle altre studentesse marionette dell'Aston Park e, soprattutto, non sembra interessata a lui. Per la prima volta, il nome dei Royal non è abbastanza. Ma per Easton è davvero solo una sfida, o forse il più difficile da domare tra i fratelli Royal prova davvero qualcosa per Hartley?


RECENSIONE
Ero molto titubante, ma allo stesso molto esaltata solo al pensiero di leggere qualcosa dal punto di vista di Easton. Sin dall'inizio della serie il suo personaggio è quello più spiritoso, divertente, che ama proprio infrangere le regole e non si fa comandare da nessuno - o quasi. In Paper Heir possiamo finire di conoscerlo, impariamo a capire come pensa e soprattutto scopriamo che sotto la sua corazzata dura non c'è altro che un ragazzo a volte timido e con parecchio amore da voler donare.
Nel primo capitolo del libro il mio primo pensiero è stato: 'Ecco, Easton non si smentisce proprio mai!' Ho temuto che per tutto il libro facesse il cascamorto con tutte quante, una ragazza per capitolo, un 'appuntamento' dopo l'altro, finché alla fine non si sarebbe portato a letto tutta la Astor Park Prep. Per fortuna mi ha stupita perché si è rivelato essere un East totalmente differente!
Per la prima volta vediamo un Easton vulnerabile, che non riesce ad ottenere ciò che vuole, che è infatuato di una ragazza che non vuole avere niente a che fare con lui e per questo lui decide che ha inizio una nuova sfida: cercare di conoscere e capire questa ragazza misteriosa, la prima che non è caduta ai suoi piedi e pare non essere attratta dal suo fascino, stare vicino anche a costo di essere solo suo amico. Mentre cerca di conoscere questa nuova ragazza, viene incastrato in una finta relazione con Felicity che brama la fama e l'unico modo per ottenerla è stare insieme ad un Royal, oppure spodestare Ella a scuola. Ritirare la propria parola sarà più difficile di quanto Easton possa pensare, Felicity non si fa comprare con niente e inizia a vendicarsi di lui in modi spregevoli.
Non ci sono dubbi che le due autrici che si celano dietro lo pseudonimo di Erin Watt siano sulla stessa linea d'onda, i loro stili mischiati insieme sono superbi, la storia è talmente scorrevole e ben scritta che mi sono ritrovata a divorare letteralmente le pagine. Ogni capitolo finiva in modo tale che io sentissi il bisogno di continuare con il successivo, e questo non capita certamente con tutti i libri. I personaggi sono sempre delineati fantasticamente: veniamo a conoscenza di fatti di Easton che prima erano tenuti segreti, come la sua vera natura, il fatto che si nasconda dietro una maschera da duro, ma che in realtà ha un cuore decisamente grande, è altruista e tiene molto ai suoi amici, ma ogni tanto emerge la parte ribelle che gli fa perdere il senno. La nuova ragazza, Hartley, mi è piaciuta sin dall'inizio, l'ho trovata molto coraggiosa, molto responsabile, non si fa intimorire e cerca di seguire la strada che ha delineato per se stessa, senza distrazioni. Purtroppo ha un passato molto oscuro, pieno di mistero e pieno di infelicità. Ritroviamo anche Reed ed Ella, il primo solo tramite messaggi, ma Ella è ancora a casa di Callum, per cui è molto più presente anche se non è lei al centro dell'attenzione.
Il finale del libro mi ha lasciata sconvolta, totalmente sconcertata e con le lacrime agli occhi, volevo piangere e basta. Non vedo l'ora di leggere il quinto libro, in caso esca troppo tempo dopo che in America penso proprio lo leggerò in inglese, perché l'attesa è davvero straziante. Se volete un consiglio: acquistate il quarto libro, ma leggetelo solo quando avrete in mano anche il seguito!
Tempo di lettura: 3 giorni

Nessun commento:

Posta un commento

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*