martedì 3 aprile 2018

Recensione: "The Golden Lily" di Richelle Mead

Titolo: The Golden Lily (Bloodlines, #2)
Autore: Richelle Mead
Editore: Penguin
Anno di pubblicazione: 2012 *INEDITO IN ITALIA*
Pagine: 418
Prezzo: €16,52
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Sydney Sage is an Alchemist, one of a group of humans who dabble in magic and serve to bridge the worlds of humans and vampires. Alchemists protect vampire secrets - and human lives.
Sydney would love to go to college, but instead, she's been sent into hiding at a posh boarding school in Palm Springs, California - tasked with protecting Moroi princess Jill Dragomir from assassins who want to throw the Moroi court into civil war. Formorly in disgrace, Sydney is now praised for her loyalty and obedience, and held up as the model of an exemplary Alchemist.
But the closer she grows to Jill, Eddie, and especially Adrian, the more she finds herself questioning her age-old Alchemist beliefs, her idea of family, and her sense of what it means to truly belong. Her world becomes even more complicated when magical experiments show Sydney may hold the key to prevent becoming Strigoi - the fiercest vampires, the ones who don't die. But it's her fear of being just that - special, magical, powerful - that scares her more than anything. Equally daunting is her new romance with Braydon, a cute, brainy guy who seems to be her match in every way. Yet, as perfect as he seems, Sydney finds herself being drawn to someone else - someone forbidden to her.
When a shocking secret threatens to tear the vampire world apart, Sydney's loyalties are suddenly tested more than ever before. She wonders how she's supposed to strike a balance between the principles and dogmas she's been taught, and what her instincts are now telling her.
Should she trust the Alchemists - or her heart?


RECENSIONE
Al termine del primo libro di questa serie spin-off aveva fatto la sua comparsa uno dei miei personaggi preferiti dell'Accademia dei Vampiri, per cui non vedevo l'ora di continuare questa storia. I primi due libri sono stati tradotti in Italiano da alcune ragazza e io ne ho approfittato! Adesso la mia avventura proseguirà in lingua inglese e sono un po' spaventata ad essere sincera, ma per Adrian e Sage questo e altro!
Fino ad adesso gli Alchimisti e i Vampiri erano convinti di dover tenere al sicuro Jill solo dai Moroi che vogliono spodestare Vasilisa dal trono, o eventualmente da qualche Strigoi, non pensavano ci sarebbero stati altri problemi, soprattutto non con gli umani. Sin dal primo libro si sente dell'esistenza di 'Cacciatori di Vampiri', ma nessuno sembra crederci, sembrava essere la storiella di un vecchio Moroi fuori di testa, ma un giorno Sidney e Sonia vengono attaccate in città da un gruppo di umani. Nel frattempo, proseguono gli esperimenti tra Moroi ed ex-strigoi, con la collaborazione di Adrian, per cercare di capire com'è possibile che grazie allo Spirito si può salvare uno Strigoi e il processo non è più reversibile.
Sidney è sempre più combattuta, la sua natura di Alchimista le impedisce di affezionarsi ai Vampiri o anche solo di collaborare insieme a loro, ma giorno dopo giorno li considera sempre più come suoi amici, anziché il loro lavoro. Gli Alchimisti sono soddisfatti del suo operato, ma lei non può fare a meno di sentirsi in colpa per i suoi veri sentimenti, le sembra di tradire la gente con cui è cresciuta, e di non onorare il patto che ha giurato quando ha iniziato a lavorare. La novità introdotta in questo romanzo è una love story per la nostra Sage, da una parte l'ho trovata tenerissima, alle prese con qualcosa di nuovo per la prima volta da tempo, però la loro relazione l'ho trovata un po' piatta, nessun momento entusiasmante che mi facesse essere felice per loro, questo ragazzo non mi è mai sembrato realmente giusto per lei, e per di più l'ho trovato molto noioso con i suoi discorsi intellettuali.
L'introduzione dei cacciatori di vampiri mi è piaciuta moltissimo, era impensabile che nessun umano oltre i Donatori e agli Alchimisti sapesse della loro esistenza. Sono molto curiosa di sapere come si organizzeranno dopo quanto accaduto e soprattutto di vedere come Sid si comporterà incontrando uno di loro ogni giorno al College! Un'altra parte che mi è piaciuta moltissimo è la parte della professoressa Terwilliger che sembra saperne moltissimo sul regno sovrannaturale e cerca di aiutare l'Alchimista nonostante le sue preoccupazioni.
Richelle Mead come sempre mi ha conquistata e sorpresa, ogni suo romanzo è un opera d'arte e leggerei un libro dopo l'altro senza mai fermarmi. Non riesco a credere di aver atteso così tanto tempo per immergermi in questo magico mondo. Nei suoi romanzi c'è tutto ciò che una storia dovrebbe avere: personaggi che ti conquistano e che mai dimenticheremo, uno stile fluido e accattivante, e grandi novità e cambiamenti man mano che l'avventura prosegue.
Tempo di lettura: 4 giorni

Nessun commento:

Posta un commento

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*