mercoledì 7 settembre 2016

BlogTour "Il Circo dell'Invisibile" di Camilla Morgan Davis
Il Circo nella Realtà

Buongiorno lettori!
mi ero promessa di non toccare il blog mentre sono in vacanza, ma qualche piccolo strappo alla regola c'è sempre. Oggi sono qui per ospitare una nuova tappa del BlogTour iniziato qualche giorno fa per farvi conoscere Il Circo dell'Invisibile
, un libro che ci darà moltissime sorprese. I personaggi all'interno di questo libro sono tanti, ma non voglio parlarvi di loro particolarmente, voglio che siate voi a scoprirli, vorrei piuttosto raccontarvi del Circo nella Realtà. Come ben sapete il circo esiste veramente e non vi troviamo solo mostri che torturano animali, ma anche persone che hanno un vero e proprio talento e alcuni delle vere e proprie maledizioni.
──────────────────────────
Titolo: Il Circo dell'Invisibile
Autore: Camilla Morgan Davis
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 23 Febbraio 2016
Pagine: 230
Prezzo: €11,90
Goodreads  |  Amazon  |  Pagina Ufficiale
Trama:
Clio è una ragazza di quindici anni, da un anno è scappata dalla sua famiglia e vive a Edimburgo in un vecchio spaccio del pesce, ormai abbandonato. Trova nel misterioso Circo dell’Invisibile la possibilità per cambiare nuovamente la sua vita, trasformandosi nella Ballerina Sirena.
Clio crede di vivere in un sogno che oscilla fra duri allenamenti, emozionanti spettacoli, strane amicizie e un dolce amore, ma il sogno nasconde una faccia oscura.
Quali misteri si celano sotto i tendoni dorati e turchesi che ha imparato a considerare la sua casa?
Clio proverà a scoprirlo sfidando la meraviglia con l’inganno dei suoi stessi desideri.


IL CIRCO NELLA REALTA'
I trapezisti, come ovviamente saprete, sono degli acrobati eccezionali. Questa disciplina necessita non solo di abilità fisiche molto elevate, bensì anche di abilità psichiche, in quanto si corrono parecchi rischi praticandola. Il trapezista esegue numeri aerei, ovvero sospesi dal suolo anche di parecchi metri.
Gli esercizi del trapezista sono legati all'utilizzo del trapezio, che si compone di una barra metallica orizzontale alle cui estremità sono fissate due corde fermate alla sommità del tendone: il dondolio dell'attrezzo sul quale il trapezista compie delle acrobazie come lanci, prese e giravolte compongono l'essenzialità della esibizione proposta.
I giocolieri sono degli artisti veri e propri. Praticano l'arte della manipolazione e del gioco; compioni esercizi di destrezza, abilità, velocità, coordinamento, equilibrio e precisione con le varie parti del corpo e soprattutto con gli oggetti più disparati. Tra i più comuni e conosciuti ci sono i cerchi, le palline, le torce infuocate, le clave, i coltelli, gli hula hoop, ma anche oggetti più strani e poco conosciuti.
I giocolieri spendono moltissimo tempo dietro questa disciplina e ci mettono l'anima, in quanto la maggior parte delle volte costruiscono il proprio numero loro stessi creandone la coreografia.
Ai tempi degli zingari è stato introdotto l'utilizzo di animali all'interno dei cerchi di strada. Non definisco questa un'arte, ma bisogna avere senza dubbio molto coraggio nel cercare di addestrare animali molto feroci in natura. All'interno di questo libro vediamo addestratori di orsi, elefanti e giraffe. Purtroppo queste povere creature vengono fatte esibire in diversi numeri, tra cui: in gabbia - che prevedono la comparsa di animali potenzialmente pericolosi all'interno di una gabbia metallica; equestri - i quali a sua volta possono dividersi in numeri in cui i cavalli sono gli unici protagonisti; e animali esotici - che variano a seconda dell'animale prescelto.
Personalmente sono contro il coinvolgimento degli animali nei circhi, come anche negli zoo, per cui non voglio approfondire maggiormente sulle tecniche di addestramento - chiedo scusa!
Oltre ai classici numeri da circo, in questo libro troviamo un numero da Freak Show, ovvero La Donna Barbuta. Credo che questa sia una maledizione vera e propria. Al mondo non è facile l'esistenza se si è un po' troppo in carne per una donna, figuriamoci se si ha la barba! La più famosa nacque nel 1800 ed è una tale Madame Clofullia. Come riportato da internet: "probabilmente nacque già pelosa e aveva una barba di due pollici già all'età di otto anni. A quattordici anni cominciò un tour in Europa, prima accompagnata da suo padre e un agente e in seguito solo dal padre. Ottenne grande fama modellando la sua barba a imitazione di quella di Napoleone III. A Parigi, incontrò il pittore Clofullia Fortune con il quale si sposò ed ebbe due bambini; la prima che nacque nel 1851, morì in tenera età, mentre il secondo, Alberto, fu irsuto come era stata sua madre."

All'interno del libro faremo la conoscenza anche di molti altri artisti, come Clown, Mangiafuoco e Sputafuoco, lanciatore di coltelli; illusionisti, mangiatrici di spade e la donna cannone.

GiveAway
Come ben saprete - o forse no - avrete l'occasione di vincere una copia de Il Circo dell'Invisibile, e come sempre per vincere la copia è molto semplice, basta compilare il form qui sotto e seguire delle semplicissime regole.

12 commenti:

  1. Siamo tutti affascinati da questi artisti, ma dietro a quello che vediamo c'è sempre un duro lavoro. E vorrei dire che sono pienamente d'accordo con te gli animali non dovrebbero essere chiusi in gabbie e trascinati da una parte al altre, e soprattutto le tecniche che usano per addestrarli sono abominevoli. quindi #NoAgliAnimaliNeiCirchi

    RispondiElimina
  2. Molto affascinante e suggestivo il mondo del circo, ma anche io ritengo ingiusto e cattivo che gli animali vengano usati come giocattoli nei circhi, anche quelli che vengono trattati bene; non è il loro habitat naturale e sono prigionieri.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com
    Ho condiviso su Facebook e Twitter, ma nel form, essendo da smartphone, ho messo solo il link di Facebook, qui metto quello di Twitter: https://mobile.twitter.com/AlexandraScarl9/status/773517905518596096

    RispondiElimina
  3. trovo molto affascinante anche io questo mondo. non ho una posizione netta sulla questione animali

    RispondiElimina
  4. Questa tappa è interessantissima! Questo ambiente mi affascina davvero molto, quindi cerco sempre nuove informazioni. Sono assolutamente d'accordo con te riguardo alla questione degli animali, ho sempre guardato gli spettacoli alla televisione con piacere, ma pronta a cambiare canale ogni volta che c'era qualche numero con degli animali... proprio non mi piace guardarli!

    RispondiElimina
  5. Tappa molto interessante! Sono andata poche volte al circo in vita mia, però ne sono sempre rimasta affascinata!! Saranno tre anni che non vado, ormai, e mi piacerebbe tornarci! Io trovo belli anche i numeri con gli animali, anche se bisogna ammettere che non è il loro mondo e sarebbe meglio se non ci fossero. Forse dovrebbero stare nel loro habitat naturale.
    Ma comunque la realtà del circo mi piaaace! *-*

    RispondiElimina
  6. Fino ad ora la trovo la tappa più interessante... Complimenti! Per quanto riguarda gli animali, non amo vederli nei circhi. Ho sempre il timore che li possanoo trattare in modo per nulla etico!!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. https://mobile.twitter.com/sofia_guzzinati
    Scusate, prima dovevo aver sbagliato!! Ecco l'unico social in cui posso condividere... spero basti!

    RispondiElimina
  9. il circo mi ha sempre affascinato da piccola poi da grande ho preso le distanze in quanto animalista

    RispondiElimina
  10. Interessante la descrizione dettagliata di ogni artista circense, complimenti!

    RispondiElimina
  11. Interessante la descrizione dettagliata di ogni artista circense, complimenti!

    RispondiElimina
  12. Sono molto curiosa di questo libro! :D

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*