giovedì 6 ottobre 2016

Recensione: 'Così Immobile tra le mie Braccia' di Mary Higgins Clark

Buongiorno lettori!
vi lascio la mia recensione di un libro che mi ha sorpresa moltissimo; in realtà avendo già amato il primo libro, non avevo molto dubbi che questo mi avrebbe rapita, ma ero ugualmente preoccupata essendo un romanzo scritto a quattro mani. Beh, ho divorato queste pagine in poco tempo e sono rimasta sempre con il fiato sospeso, direi che le autrici hanno fatto un ottimo lavoro!
──────────────────────────
Titolo: Così Immobile tra le mie Braccia (Under Suspicion, #2)
Autore: Mary Higgins Clark
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 13 Settembre 2016
Pagine: 384
Prezzo: €19,90
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Quando la bella studentessa Susan viene trovata morta nel parco, i sospetti cadono subito sull’ambiguo fidanzato. Mancano però le prove, e soprattutto i personaggi coinvolti nel delitto fanno parte dello star system. Per evitare scandali il caso è lasciato irrisolto. Vent’anni dopo, il delitto diventa il soggetto della seguitissima trasmissione Under Suspicion di Laurie Moran – già protagonista de La notte ritorna (che si occupa proprio di cold case)…e l’assassino di Susan si nasconde tra il pubblico. Laurie è sicura che ci siano ancora parecchi punti bui nelle ricostruzioni dei fatti della polizia e, assistita dall’avvocato Alex Buckley, inizia a interrogare tutti alla ricerca dell’assassino di Susan.


RECENSIONE
Abbiamo conosciuto i protagonisti principali della serie nel primo volume pubblicato lo scorso anno 'La Notte Ritorna', sin dalla fine Laurie Moran è andata alla ricerca di un nuovo caso per riportare alla luce nel suo programma televisivo Under Suspicion che si occupa di rievocare la memoria delle persone scomparse prematuramente, il cui caso non ha mai trovato una soluzione anche a distanza di anni. Insieme alla sua troupe televisiva - Grace e Jerry - ha fatto di tutto per accaparrarsi il vecchio caso del Cinderella Murder, in cui una ragazzina è stata assassinata proprio nella notte in cui avrebbe potuto dare una svolta alla sua vita. Tutte le persone che conosceva l'adolescente - Susan Dempsey - potrebbero essere coinvolti. Può essere stata una delle coinquiline, Nicole o Madison, che hanno tanti segreti da nascondere. Potrebbe essere stato il suo ex fidanzato Keith Ratner che alla madre non è mai andato a genio e non era famoso per la sua fedeltà. Tutti puntano su Frank Park, un attuale famoso regista, dal quale doveva recarsi la ragazza proprio quella sera e il corpo è stato ritrovato o pochi chilometri dalla sua abitazione. Ma non possiamo escludere il compagno d'aula Dwight e il suo professore Hathaway che han lasciato l'UCLA solo pochi mesi dopo la sua morta per aprire una loro azienda molto redditizia. Ognuno di loro è visto come un sospettato e Laurie è pronta a tutto per scoprire nuovi dettagli su questo caso e grazie all'aiuto dell'avvocato Alex Buckley riuscirà per la seconda volta in questo intento.
Credo di poter affermare che la Clark sia una vera maga nel costruire thriller alla perfezione. Come vi dico sempre in questo genere di romanzi mi aspetto di non scoprire subito chi sia il colpevole e nemmeno di riuscire a farmi un'idea. Nel secondo libro che leggo di quest'autrice sono rimasta sbalordita dalla bravure dello spostare i sospetti un po' su tutti i personaggi, fino ad arrivare alle ultime trenta pagine per svelare tutto il mistero.
Come il precedente libro i capitoli ci permettono di conoscere nei minimi dettagli ogni possibile sospettato, ognuno di loro ha diversi segreti e in ogni pagina viene alla luce qualche dettaglio importante che getta sulla narrazione un'ulteriore ombra di mistero. In alcuni capitoli c'era un punto di vista che non era di immediata comprensione, non sapevamo chi era a parlare, e non ci capivo il senso, ma alla fine ogni filo è andato nella direzione giusta e mi sono appassionata anche a quella parte della storia.
Per concludere, ho trovato questo romanzo decisamente all'altezza del precedente volume, la storia si legge in un baleno, è appassionante e ben scritta. L'idea di questo reality show è fenomenale, ci porta a scoprire parecchi dettagli che sono riaffiorati nella mente delle persone coinvolte anni dopo l'accaduto, e la trovo un'idea geniale. Spero di non dover attendere troppo per un nuovo appuntamento con Under Suspicion.
Tempo di lettura: 3 giorni

1 commento:

  1. Io sono sempre alla ricerca di nuovi thriller appassionanti. Di questa autrice non ho letto ancora nulla ma la tua recensione mi è piaciuta quindi penso proprio che lo metterò in lista.

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*