lunedì 12 febbraio 2018

Recensione: "Shadowblack. Il Fuorilegge" di Sebastien de Castell

Titolo: Shadowblack. Il Fuorilegge (Spellslinger, #1)
Autore: Sebastien de Castell
Editore: Piemme. Il Battello a Vapore
Data di pubblicazione: 30 Gennaio 2018
Pagine: 327
Prezzo: €17,00
Goodreads  |  Amazon
Trama:
Il sedicesimo compleanno di Kellen si avvicina e con esso il momento in cui dovrà affrontare il suo primo duello e cominciare le quattro prove che lo faranno diventare un mago. C'è solo un insignificante, trascurabile problema: Kellen non ha magia. La disfatta sembra ormai inevitabile, quando una straniera arriva in città e lo sfida a prendere un diverso cammino. La donna appartiene al misterioso popolo Argosi, viaggiatori che vivono del proprio ingegno e custodi di grandi segreti racchiusi nelle loro carte. Ferius Parfax è pericolosa e imprevedibile, ma potrebbe essere l'unica speranza di Kellen.


RECENSIONE
Ho scoperto Shadowblack. Il Fuorilegge quasi per caso, ma come ho visto la copertina ne sono rimasta fulminata, e dopo aver letto la trama ero certa che lo avrei letto il prima possibile. A lettura conclusa posso affermare che si tratta davvero di un libro avvincente, la trama è intricata e piena di mistero, i colpi di scena non mancano, la caratterizzazione dei personaggi è fatta ad opera d'arte e niente di ciò che vi troverete davanti cadrà nel banale.
Sin dalle prime pagine ci si ritrova in un mondo dove la magia è all'ordine del giorno, nel pieno della prima prova con cui devono misurarsi i giovani ragazzi che vogliono diventare degli Jan'Tep - dei veri maghi - per dare prova delle loro abilità. Ci sono quattro prove da superare, bisogna dare prova di forza e di saper proteggere la propria famiglia, nonché saper padroneggiare gli elementi magici, ma non solo.. bisogna anche dare prova di saper creare nuovi incantesimi e di essere sempre un passo avanti ad eventuali nemici. Dopo essere stati sottoposti ad un attento consiglio si viene a conoscenza della propria sorte: si può diventare uno Jan'Tep, che è il sogno di tutto, ma non sempre la magia fa capolino, per cui c'è la possibilità di diventare uno Sha'Tep, ovvero un servitore per le più prestigiose famiglie oppure un estrattore di metalli dalle miniere vicino all'oasi.
Ci viene raccontato di diversi popoli oltre che dei Maghi. Ci sono gli Argosi, che sono dei veri artisti oltre che dei viaggiatori, dipingono su carte la storia di un popolo, ma non solo. Ci sono i Mahdek un popolo che si dice sia estinto, ma che porta ancora parecchia paura tra gli Jan'Tep, e i Nekhek che sarebbero demoni che accompagnano i Mahdek per portare scompiglio. Vengono citati anche altre tribù, ma non scendiamo nel dettaglio, spero nei prossimo volumi di approfondire. Gli aneddoti di storia per quanto riguarda il passato del popolo Mahdek mi ha lasciata molto sorpresa, ero avida di sapere tutto di questa tribù e spero di venirne a sapere ancora di più.
La protagonista indiscussa di questo libro è la magia. Ogni mago può possedere una o più abilità, fino ad averne un totale di sei. C'è la magia del ferro che permette di creare scudi per la protezione, la magia della sabbia che ci permette di conoscere le cose più in profondità, la magia della seta che opera sul lato psichico delle persone, la magia del sangue e quella del fuoco permettono di sferrare attacchi a livello fisico, mentre quella della seta opera sull'aria, ed è quella che viene considerata la meno importante. C'è un altro elemento che è molto raro e molto temuto, l'ombra, la magia più oscura e occulta che esista, per venirne in possesso bisogna commettere atti orrendi, ma scopriremo che si può venire infettati anche contro la propria volontà.
La storia segue le vicende di Kellen, un giovane ragazzo che ha sempre desiderato diventare uno Jan'Tep come suo padre, la magia è tutto quello che desidera al mondo, ma è l'unica cosa che proprio non gli riesce, al contrario di sua sorella Shalla che è in grado di padroneggiare tutti gli elementi ed è più piccola di lui. Kellen riesce a superare la prima prova non grazie alla magia, ma grazie alla sua astuzia e al suo ingegno, è un ragazzo molto intelligente e cerca di sfruttare la cosa a suo favore anche se è al corrente che non sarà abbastanza per diventare uno Jan'Tep. Sin dall'inizio, incontra Ferius una donna dalla natura molto misteriosa che lo aiuterà durante tutto il suo viaggio alla scoperta di se stesso, ma non solo. Si ritroverà a dover tentare di salvare la sua famiglia oltre che se stesso, e verranno a galla molti segreti che riguardano non solo il passato del suo popolo, ma anche la sua famiglia e la sua stessa esistenza.
Il libro è scritto molto bene, scorre che è una favola, ma all'inizio è un po' lentino. Ci ritroviamo catapultati all'interno di un mondo nuovo, con tanti termini nuovi che inizialmente non riusciremo nemmeno a pronunciare, ma dopo qualche capitolo ogni pezzo torna al suo posto e riusciamo a capire ogni cosa e ne vorremmo sempre di più. I personaggi sono delineati molto bene, sono differenti tra di loro e ognuno di loro ha una storia da raccontare, difficilmente vi annoierete o rimarrete delusi!
Tempo di lettura: 4 giorni

2 commenti:

  1. Si sa qualcosa dell'uscita del prossimo capitolo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia un po presto per saperlo, la maggior parte delle serie vengono rilasciate una volta all'anno, lo sapremo molto più avanti se ha riscosso abbastanza successo in Italia da proseguire!

      Elimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*